giovedì 13 settembre 2018

WEG 2018 TEAM REINING : USA, BELGIO E GERMANIA SUL TETTO DEL MONDO

WEG FEI 2018: L'ORO D'AMERICA 
PODIO GARA A SQUADRE: USA, E'  ORO 
1. USA 681
2. BELGIO 671.5
3. GERMANIA 666.5
4 AUSTRIA 666
5 BRASILE 664.5
6 ITALIA E FRANCIA 659.5

QUI TUTTI I RISULTATI TEAM MEDALS
Gli USA conquistano l'ennesimo Oro a Squadre ai WEG e lo fanno in carrozza, ossia matematicamente quando ancora manca un cavallo dei 4 in gara. Cade McCutcheon non fa rimpiangere l'assenza di Tom (appiedato all'ultimo) e spara nell''etere il top score di giornata (229). Da sottolineare che Cade ancora gareggia tra i cadetti NP, proprio come sua mamma Mandy !
La corazzata belga conferma l'argento 2014, seppure con una mezza scivolata di Cira rimediata però proprio dai Fonck e dal "quarto" belga in gara,  su un pezzo da novanta del calibro di Smart N Sparklin (pure lui made in Foncks). La Germania che non ti aspetti ritrova il podio, Non esattamente il dream team teutonico, qui a Tryon, ma un'impressionante continuità di punteggi al traino di Ludwig che alla fine valgono il mezzo punto in più sull'Austria, che garantiscono ai tedeschi un posto al sole.

Gli AZZURRI di Manzi, per quanto non vadano a medaglie ( e sapevamo tutti che sarebbe stata una impresa tutta in salita) fanno il loro mestiere. A tratti ci entusiasmano, ci fanno soffrire, tengono duro e provano a rimontare anche se al terzo giro di boa appare chiaro che l'impresa del podio è cosa praticamente irrangiungibile. Un grande Cortesi (221) prende in mano la squadra al primissimo ingresso (quando persino la diretta non era ancora partita) , poi Chioldo inciampa in un overspin e si ferma a (218). Gennaro , capitano simbolico di quest'Italia si arena purtroppo su un (219) che non esprime certo il valore del binomio, infine Midili golden boy del gruppo marca l'ultimo 219.5. La Stillo infine porta a casa un 220 per l'individuale.
Risultatiquasi tutti in linea che a mio avviso, al netto delle scelte operate e delle selezioni effettuate, esprimono un concetto: l'Italia ha grandi mani - si - ma scarseggiano quei cavalli XXL (comodi sopra il 220) che servono nelle gare FEI e senza dubbio ai WEG. Il che non è certo un problema di allevamento, quanto piuttosto di campagna acquisti in Usa, come fanno appunto i "cugini" di altre nazioni europee, da parte di qualche proprietario che abbia possibilità di investire..
Alla fnne siamo sesti, assieme ai cugini transalpini di Francia, ma ci sta in questo Reining globalizzato dove ormai sono molte le Nazioni in grado di esprimere  un gruppo di binomi di prim'ordine.

Il Brasile rimane giù dal podio nonostante l'innesto di Iceman (regole Fei quantomeno curiose, in fatto di cavalli, che possono gareggiare per chiunque...) e forse in causa della riserva designata per l'Individuale che poi in arena ha marcato il 221 che alla fine manca all'appelllo.

Nelle individuali, per avere un posto nella finale individudale di Sabato, serviva la chip minima di ingresso di .... Solo Cortesi ce la fa al primo tentativo, gli altri saranno in gara nella consulation di Giovedì sera.

SABATO NOTTE ALLE 24.00 MEDAGLIE INDIVIDUALI E SARA' GRANDE SHOW


Nessun commento: