lunedì 6 novembre 2017

VERSO IL FUTURITY 2017: TUTTI A CREMONA!

LA PAROLA A GIANCARLO DOARDO: CREMONA AL TERZO ANNO, ECCO COSA TROVERETE IN FIERA !
FUTURITY IRHA  A CREMONA, ANNO TERZO: Stiamo tutti per spostarci per il terzo anno di fila a Cremona,  Location che ha incontrato in questi anni un ottimo riscontro da parte di addetti e appassionati perché oltre alle strutture sportive, particolare attenzione è data anche agli aspetti espositivi e ricreativi, rendendo questo Evento più vivibile e accessibile a tutti, non solo agli addetti ai lavori. Ne parliamo come ogni anno scambiando alcune rapide battute a dieci giorni circa dall’evento con Giancarlo Doardo patron della società Team e partner organizzativo di Irha, uomo ovunque prima e durante la manifestazione - armato fino ai denti di “dodici telefonini ” - e impegnato a sciabolare avanti e indietro tra gli stand per verificare di persona ogni singolo dettaglio H-24. Alzi la mano chi NON lo incontra almeno una volta in Fiera, sia che passi lì poche ore come visitatore o  tutta la settimana come garista.

Giancarlo, arrivati al terzo anno possiamo dire che Cremona è una scommessa vinta?
Direi proprio di si. Cominciamo ad avere uno storico interessante e devo dirti che i numeri – nonostante il periodo non facile - rimangono in continua crescita, per cui possiamo dire davvero che la Location di Cremona è entrata nel cuore di cavalieri e appassionati con tre eventi di rango internazionale ospitati durante l’anno, di cui il Futurity è ovviamente  quello più atteso.
Numeri in crescita, ma di che dimensione stiamo parlando.
Tenendo conto che stiamo parlando dell’evento  Futurity e non di una fiera vera e propria, devi pensare che quest’anno avremo oltre 160 Stand espositivi e attendiamo nei prossimi giorni 600 cavalli
da scuderizzare tra special event e finali nazionali. Numeri molto importanti, che richiedono davvero da parte nostra un impegno organizzativo davvero significativo, ma ci danno anche grande soddisfazione.
Cavalieri e visitatori hanno a volte esigenze opposte, quindi dedichiamo ad ognuno una battuta. Quali novità e servizi per chi monterà a cavallo.
La principale novità di quest’anno, richiesta da molte persone,  è il tondino coperto per muovere i cavalli alla corda, che sarà adiacente al campo prova. Un buon modo per non costringere i cavalieri a convivere con continui soggetti che sono magari solo da sgambare alla longia.
Dopo di che l’arena di gara, già leggermente allargata l’anno scorso (72mx37.5m) è scintillante e pronta ad ospitare grandissime gare. I cavalieri disporranno anche quest’anno  di ben 2 campi prova (60mx30m) uno coperto in zona box e l’altro nella consueta tensostruttura. Infine  la zona del Precheck
sarà una sorta di “mini-arena” coperta, ben studiata  anche per agevolare l’entrata in  Run-In e un po’ più grande del solito perché abbiamo spostato altre attività di servizio.
Infine, è stata raddoppiata la “batteria” dei lavaggi con due postazioni in posizioni diverse, ovviamente con acqua calda. Sarà nostra cura impegnarci quest’anno sull’acqua calda H24, prometto che metteremo massima attenzione nella fornitura e rapidità di sostituzione delle bombole di gas.
Messi più tranquilli i cavalieri, parliamo un attimo del contorno altrettanto importante per chi “vive” la fiera per così tanti giorni.
Stiamo curando in modo particolare la parte espositiva e la ristorazione affinchè la zona sia facilmente accessibile e dia a tutti la necessaria visibilità. Oltre 160 stand sparsi su 60.000Mq occupati ci danno una dimensione di una piccola fiera e ne andiamo orgogliosi pensando che saranno presenti moltissimi dei marchi di alta qualità che circondano il mondo Reining in particolare.  Ma cresce anche il lato Country Christmas e sinceramente credo che la grande presenza di ballerini di Line Dance sia una cosa davvero piacevole, coreografica e dia anche una bella botta di energia per chi vorrà tirare tardi la sera. La ristorazione è studiata con maggiore cura e sapendo che dobbiamo dare soluzioni diverse e per tutte le tasche. Tra i punti ristori, segnalo il gradito ritorno di “Indian Ranch”,  e rassicuro i cavalieri in particolare sul fatto che sarà aperto  sin dal Giovedì 9, ossia dal primo giorno di entrata dei cavalli a Cremona.
Il Futurity è anche “on line” ?
Ovviamente si e anzi, invito tutti a Visitare il sito ufficiale www.futurity.it  dove come negli anni scorsi, è possibile trovare tutte le informazioni e i costi, oltre che a  prenotare on line il vostro posto numerato in arena per le finali. Da tempo è inoltre  attiva sul sito la Priority Line per favorire l’entrata rapida dei mezzi di servizio van/trailers/camper/roulotte nella zona di parcheggio per gli addetti ai lavori.
Una ultima battuta flash prima che si accendano i riflettori
E’ un grande piacere e privilegio lavorare all’organizzazione di un grande evento come il Futurity che di tutta la stagione agonistica è il più sentito in assoluto dalla comunità Reining. Un grande ringraziamento va in primis al mio Staff (che mi supporta e mi sopporta!) e poi ad IRHA e IRHBA, nelle persone in particolare di Roberto Cuoghi e Manuel Bonzano e ovviamente dei loro collaboratori.  A cui, vorrei aggiungere per ultimo il mitico Eleuterio Arcese. Ho visto che in questi giorni hai anticipato la “super formula” attesa per l’edizione 2018,ma posso dirti da parte mia che già quest’anno ci ha dato una mano concreta e che gli sponsor sono diventati circa 50. Direi niente male.

Infine, in bocca al lupo a tutti i cavalieri. Sono loro il cuore della manifestazione e spero davvero che anche quest’anno ci emozionino, diano il meglio in gara ma poi  trovino anche il tempo, perché no, per divertirsi e rilassarsi un po’ tra i nostri stand.

Grazie Giancarlo and See U in Cremona

Nessun commento: